Giovanile
Serie A1

Basket Le Mura Lucca, sbancata Torino al termine di un match combattuto

Iren Fixi Torino: Brcaninovic 32, Kinard 9, Stejskalova 5, Milazzo 7, Barberis 7, Togliani 3, Buffa ne, Del Pero 6, Petrova ne, Peruzzi ne e Salvini 2 Allenatore: Massimo Riga

Gesam Gas e Luce Lucca: Jakubcova 4, Zempare 18, Ravelli 7, Bonasia 20, Jeffery 8, Madera 10, Orsili 5, Pastrello, Smorto 6 e Vitari ne Allenatore: Francesco Iurlaro

Arbitri: Di Toro, Doronin e Patti

Note: Fallo antisportivo di Brcaninovic a 6’19’’ nel quarto periodo. Espulso coach Riga per proteste. Fischiato tecnico a Jeffery a 3’02’’.

Parziali: 15-19, 27-35 e 49-48

Finale: 71-78

Il turno posizionato dal calendario dopo la settimana di pausa per gli impegni delle nazionali è uno di quelli maggiormente temuti dalle compagini che stanno attraversando un brillante momento di forma. Non ha fatto eccezione, in casa Le Mura Lucca, il confronto del PalaRuffini di Torino tra l’Iren Fixi, rinforzata dall’esperta ala di nazionalità ceca Stejskalova, e le biancorosse di coach Francesco Iurlaro. Con un quarto periodo costellato da 30 punti, la Gesam Lucca passa 78-71 continuando quel percorso fatto di sole vittorie negli impegni esterni e consolidando il proprio lusinghiero quinto posto, prima inseguitrice del quartetto (Ragusa, Venezia, San Martino di Lupari e Schio) che guida la graduatoria dopo sette turni.

Oltre alle insidie portate da Torino, desiderosa di dare una scossa alla sua deficitaria classifica, le biancorosse hanno potuto contare quest’oggi su una Jakubcova che, rientrata dal match con la sua Slovacchia alle prese con l’influenza, ha usufruito di un minutaggio minore di quello abituale. Vittoria di grande temperamento, quindi, per Lucca che, sebbene si sia adattata ai ritmi bassi delle sabaude nel terzo quarto subendo un pesante parziale, ha avuto un bel contributo dal duo Betabe Zempare, 18 punti e 14 rimbalzi, Valentina Bonasia, con la playmaker abruzzese miglior marcatrice delle sue con 20 punti messi a referto. Torino, dal canto suo, si è aggrappata per gran parte del match alla talentuosa classe 1999 Brcaninovic, autrice di ben 32 scaturiti da un complessivo 12 su 17 dal campo.

Coach Riga lancia nel quintetto iniziale Brcaninovic, Stejskalova, Barberis, Milazzo e Kinard, con Iurlaro che risponde con Jakubcova, Zempare, Jeffery, Ravelli e Bonasia. Partenza sprint di Torino che si porta sull’11-4, inducendo la panchina lucchese a chiamare time-out dopo 5’01’’. Minuto di sospensione che fa bene alle biancorosse, rientrate sul parquet con una maggior intensità che significa tante palle recuperate e correre subito in contropiede. Fattori che permettono alla Gesam di chiudere sul 15-19. Decisamente più continuo il rendimento de Le Mura nel quarto successivo, grazie ai molti rimbalzi catturati dalle lunghe ospiti e dal contributo fornito da Madera (10 punti per lei) e Orsili, in uscita dalla panchina. Torino, in difficoltà con le rotazioni, paga a caro prezzo una bassa percentuali dalla linea della carità; la squadra di Riga chiuderà con un eloquente 12/20 a cronometro fermo. I canestri di Zempare e Bonasia portano sulla doppia cifra il vantaggio di Lucca ma l’Iren Fixi ricuce leggermente lo svantaggio prima dell’intervallo lungo sino al 27-35.

Nel terzo quarto Lucca commette, come riconosciuto da coach Iurlaro a fine partita, il torto di non chiudere i conti adattandosi ai ritmi non vertiginosi delle sabaude che, dopo essere tornata sotto le 10 lunghezze di svantaggio, tirano fuori un parziale di 17-6, con la firma in bella vista della solita Brcaninovic, che vale il +3 per la squadra di Riga. Un gioco da tre punti (canestro più libero supplementare) di Orsili prova a scuotere Lucca che giunge all’alba del quarto finale sul 49-48. A suonare la carica alla Gesam è, replicando così l’impatto denotato contro la Geas, Giovanna Smorto con due canestri di vitale importanza e tanta energia portato in dote alla causa biancorossa. Torino sbatte nuovamente contro la difesa, tornato aggressiva, delle biancorosse; nervosismo strisciante in casa Fixi che esplode con l’antisportivo fischiato a Brcaninovic e con l’espulsione di coach Riga a 4’ dalla fine. I tre liberi di Bonasia riportano Lucca a +10 ma il cuore delle padroni di casa, unito al tecnico sanzionato a Chucky Jeffery, riducono il gap sul 63-67 a 1’33’’. Gesam che ritrova il suo proverbiale carattere nei momenti caldi della sfida: i canestri da due di Ashley Ravelli e Zempare fanno scorrere i titoli di coda sul confronto del PalaRuffini. Vince il Basket Le Mura Lucca, accompagnato in questa lunga e difficile trasferta per le avverse condizione metereologiche da un manipolo di irriducibili tifosi.

_____________________________________________________________________________________________________________________

Comunicato Stampa della Società Iren Fixi Torino

Serie A1: la rimonta sfuma nel finale, l’Iren Fixi Torino perde con Lucca 71-78

Coraggio e determinazione non sono bastati, l’Iren Fixi Torino perde nelle battute finali contro la Gesam Lucca per 71-78, complici gli errori dalla lunetta e qualche fischio avverso (nel finale) che hanno smontato la rimonta sabauda che aveva preso vita nel terzo quarto. Purtroppo, anche ed ancora l’assenza di una pivot titolare, continua a condizionare l’andazzo del campionato delle pantere.

Parte bene l’Iren Fixi, che grazie alla coppia Milazzo-Barberis segna subito il 4-0. Lucca reagisce con Jakubcova, ma Brcaninovic castiga dall’arco per il 7-2 del 4’, Milazzo insiste e Iurlaro chiama sospensione al 5’ sull’11-4 sabaudo. È sempre la giocatrice bosniaca a bucare la retina, la Gesam prova ad invertire la rotta e con Zempare trova il 15-15 sul quale coach Riga chiede timeout al 9’. È ancora Zempare ad andare a segno per il primo vantaggio toscano, al 10’ Lucca conduce 15-19.

Zempare fa la differenza, ma dall’altro lato le risponde a tono Brcaninovic, tenendo l’Iren Fixi ad un possesso di distanza. Ravelli prova a dare un nuovo slancio alle ospiti con la collaborazione di Jakubcova, così arriva un nuovo timeout casalingo al 16’ sul 23-29. Zempare non si ferma, il mismatch è tutto a suo favore e lo sfrutta, Lucca trova addirittura il +10. È ancora Brcaninovic ad andare a segno per Torino, ma la Gesam continua ad avere una certa confidenza col canestro. Al riposo lungo il punteggio è di 27-35, con l’Iren Fixi che sbaglia troppo dalla lunetta.

Kinard, dopo aver perso un pallone, cerca di ridurre il gap, le pantere trovano il -4 grazie anche alla tripla di Stejskalova e le giocate di Brcaninovic. Al 23’ Iurlaro chiede un timeout sul 35-39. È ancora la bosniaca in maglia Iren Fixi a suonare la carica, le biancostellate trovano il -1 prima e nuovamente il vantaggio al 26’ con Barberis (42-41). Orsili ristabilisce l’equilibrio ma al 30’ Torino è avanti 49-48.

Smorto inaugura le realizzazioni dell’ultima frazione di gioco, Kinard replica dal lato opposto ma Lucca riprende a trovare punti provenienti da giocate sotto al canestro e torna avanti 51-54 al 32’. Bonasia tenta la fuga portando Lucca in vantaggio sul 53-62 con la complicità di Zempare e Madera, coach Riga ricorre ad un timeout al 34’. Del Pero e la solita Brcaninovic ridanno linfa alle pantere, ma qualche fischio avverso (e discutibile) condiziona le gesta casalinghe (inclusa l’espulsione di coach Riga), Lucca cavalca l’onda e dal +7 del 36’ si ritrova avanti nuovamente di dieci lunghezze. Milazzo e Barberis suonano la carica, Torino torna a -6 ad un minuto dalla fine. Qui scorrono i titoli di coda, perché il tempo è tiranno nei confronti delle piemontesi, che nonostante il gran cuore perdono 71-78.

_____________________________________________________________________________________________________________________

Rassegna Stampa del giornale: “La Nazione “

___________________________________________________________________________________________________________

Rassegna Stampa del giornale: “Il Tirreno “

__________________________________________________________________________________________________________________

BasketInside: A1 – Vittoria corsara per Lucca sul campo di Torino

Iren Fixi Torino – Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca 71 – 78 (15-19, 27-35, 49-48, 71-78)

Il turno posizionato dal calendario dopo la settimana di pausa per gli impegni delle nazionali è uno di quelli maggiormente temuti dalle compagini che stanno attraversando un brillante momento di forma. Non ha fatto eccezione, in casa Le Mura Lucca, il confronto del PalaRuffini di Torino tra l’Iren Fixi, rinforzata dall’esperta ala di nazionalità ceca Stejskalova, e le biancorosse di coach Francesco Iurlaro. Con un quarto periodo costellato da 30 punti, la Gesam Lucca passa 78-71 continuando quel percorso fatto di sole vittorie negli impegni esterni e consolidando il proprio lusinghiero quinto posto, prima inseguitrice del quartetto (Ragusa, Venezia, San Martino di Lupari e Schio) che guida la graduatoria dopo sette turni.
Oltre alle insidie portate da Torino, desiderosa di dare una scossa alla sua deficitaria classifica, le biancorosse hanno potuto contare quest’oggi su una Jakubcova che, rientrata dal match con la sua Slovacchia alle prese con l’influenza, ha usufruito di un minutaggio minore di quello abituale. Vittoria di grande temperamento, quindi, per Lucca che, sebbene si sia adattata ai ritmi bassi delle sabaude nel terzo quarto subendo un pesante parziale, ha avuto un bel contributo dal duo Betabe Zempare, 18 punti e 14 rimbalzi, Valentina Bonasia, con la playmaker abruzzese miglior marcatrice delle sue con 20 punti messi a referto. Torino, dal canto suo, si è aggrappata per gran parte del match alla talentuosa classe 1999 Brcaninovic, autrice di ben 32 scaturiti da un complessivo 12 su 17 dal campo.
Coach Riga lancia nel quintetto iniziale Brcaninovic, Stejskalova, Barberis, Milazzo e Kinard, con Iurlaro che risponde con Jakubcova, Zempare, Jeffery, Ravelli e Bonasia. Partenza sprint di Torino che si porta sull’11-4, inducendo la panchina lucchese a chiamare time-out dopo 5’01’’. Minuto di sospensione che fa bene alle biancorosse, rientrate sul parquet con una maggior intensità che significa tante palle recuperate e correre subito in contropiede. Fattori che permettono alla Gesam di chiudere sul 15-19. Decisamente più continuo il rendimento de Le Mura nel quarto successivo, grazie ai molti rimbalzi catturati dalle lunghe ospiti e dal contributo fornito da Madera (10 punti per lei) e Orsili, in uscita dalla panchina. Torino, in difficoltà con le rotazioni, paga a caro prezzo una bassa percentuali dalla linea della carità; la squadra di Riga chiuderà con un eloquente 12/20 a cronometro fermo. I canestri di Zempare e Bonasia portano sulla doppia cifra il vantaggio di Lucca ma l’Iren Fixi ricuce leggermente lo svantaggio prima dell’intervallo lungo sino al 27-35.
Nel terzo quarto Lucca commette, come riconosciuto da coach Iurlaro a fine partita, il torto di non chiudere i conti adattandosi ai ritmi non vertiginosi delle sabaude che, dopo essere tornata sotto le 10 lunghezze di svantaggio, tirano fuori un parziale di 17-6, con la firma in bella vista della solita Brcaninovic, che vale il +3 per la squadra di Riga. Un gioco da tre punti (canestro più libero supplementare) di Orsili prova a scuotere Lucca che giunge all’alba del quarto finale sul 49-48. A suonare la carica alla Gesam è, replicando così l’impatto denotato contro la Geas, Giovanna Smorto con due canestri di vitale importanza e tanta energia portato in dote alla causa biancorossa. Torino sbatte nuovamente contro la difesa, tornato aggressiva, delle biancorosse; nervosismo strisciante in casa Fixi che esplode con l’antisportivo fischiato a Brcaninovic e con l’espulsione di coach Riga a 4’ dalla fine. I tre liberi di Bonasia riportano Lucca a +10 ma il cuore delle padroni di casa, unito al tecnico sanzionato a Chucky Jeffery, riducono il gap sul 63-67 a 1’33’’. Gesam che ritrova il suo proverbiale carattere nei momenti caldi della sfida: i canestri da due di Ashley Ravelli e Zempare fanno scorrere i titoli di coda sul confronto del PalaRuffini. Vince il Basket Le Mura Lucca, accompagnato in questa lunga e difficile trasferta per le avverse condizione metereologiche da un manipolo di irriducibili tifosi.

IREN FIXI TORINO: Brcaninovic* 32 (10/12, 2/5), Togliani 3 (1/2 da 2), Milazzo* 7 (3/4, 0/3), Buffa NE, Del Pero 6 (0/3, 1/2), Stejskalova* 5 (1/5, 1/4), Petrova, Peruzzi NE, Barberis* 7 (2/4, 1/1), Salvini 2 (1/2 da 2), Kinard* 9 (4/6, 0/5)
Allenatore: Riga M.
Tiri da 2: 22/38 – Tiri da 3: 5/20 – Tiri Liberi: 12/20 – Rimbalzi: 25 4+21 (Brcaninovic 8) – Assist: 25 (Barberis 7) – Palle Recuperate: 9 (Brcaninovic 5) – Palle Perse: 14 (Milazzo 4)

GESAM GAS E LUCE LE MURA LUCCA: Jeffery* 8 (4/9, 0/2), Jakubcova* 4 (1/2, 0/1), Bonasia* 20 (5/9, 0/1), Pastrello, Orsili 5 (2/5 da 2), Ravelli* 7 (2/4, 1/2), Vitari NE, Madera 10 (4/8, 0/5), Zempare* 18 (8/12 da 2), Smorto 6 (2/3, 0/1)
Allenatore: Iurlaro F.
Tiri da 2: 28/52 – Tiri da 3: 1/13 – Tiri Liberi: 19/21 – Rimbalzi: 44 16+28 (Zempare 14) – Assist: 26 (Bonasia 7) – Palle Recuperate: 8 (Bonasia 2) – Palle Perse: 21 (Zempare 10)
Arbitri: Di Toro C., Patti S., Doronin V.

____________________________________________________________________________________________________________________

Nelle apposite pagine del nostro sito potrete trovare foto del match, classificarisultati della 7°a giornata e calendario, tabellini