Giovanile
Serie A1

Chucky Jeffery trascina al successo Lucca contro la Givova Battipaglia

Gesam Gas e Luce Lucca: Jeffery 25, Azzi Ne, Jakubcova 6, Cibeca Ne, Bonasia 2, Ravelli 11, Vitari Ne, Farnesi Ne, Madera 6, Zempare 4, Smorto 14 e Gregori Allenatore: Francesco Iurlaro

O.Me.P.S. Givova Battipaglia: Cremona 4, Nori 10, Ciabattoni 13, Montiani Ne, Scarpato 8, Opacic, Mazza 3, Di Martino Ne, Mattera, Potolicchio 11 e Jarosz 8 Allenatore: Sandro Orlando

Arbitro: Costa, Di Toro e Maschio

Parziali: 16-17, 40-34, 54-46

Finale: 68 – 58

Terza successo consecutivo interno per il Basket Le Mura Lucca che supera 68-58 una coriacea O.Me.P.S Givova Battipaglia. Di fronte ad una compagine giunta al PalaTagliate alla ricerca di punti per alimentare le speranze di evitare la retrocessione diretta, le biancorosse hanno faticato specialmente nel primo quarto, salvo prendere le contromisure alla formazione di Orlando capace, ad onore del vero, di restare in partita sino ai minuti conclusivi del quarto periodo. Ennesima serata negativa, invece, a livello di infortuni per la squadra di coach Francesco Iurlaro: Ivana Jakubcova ha subito una brutta caduta che l’ha costretta a finire anzitempo la partita. Le condizioni del centro slovacco verranno valutate nei prossimi giorni, ma sarà difficile vederla in campo nel prossimo turno di campionato a Sesto S.Giovanni.

Jakubcova, Zempare, Jeffery, Ravelli e Bonasia è il quintetto delle padroni di casa, a cui risponde Battipaglia con Jarosz, Nori, Cremona, Ciabattoni e Mazza. Partenza a rilento delle biancorosse che non trovano la via del canestro per i primi 2’ consentendo a Battipaglia di iniziare con uno 0-4. Il digiuno viene interrotto dalla tripla di Jeffery: serata prolifica dall’arco per la giocatrice statunitense come testimoniato dal suo 5\7 dall’arco per un totale di 25 punti, sette rimbalzi e quattro assist. Più reattive, comunque, le ospiti in questi primi 10’ di contesa dove il punteggio rimane basso. Una “bomba” da tre di Jakubcova e un gioco da tre punti (fallo più canestro) firmato Madera valgono il primo vantaggio locale sul 13-12. Un parziale griffato Ciabattoni, con l’ex Venezia già a referto 10 dei suoi 13 punti complessivi, consente alle campane di iniziare il secondo quarto avanti di un punto.

Gesam riesce a sciogliere il bandolo della matassa sospinta dalla consueta dose energia di Smorto; alla sirena finale saranno 14, con due triple, i punti per la guardia classe 1999. Battipaglia si affida all’ultima arrivata, Raffaella Potolicchio che debutta in A1 con un conclusione vincente dalla distanza. Lucca allunga sino al 27-20 per effetto delle triple di capitan Ravelli e Smorto. Uno dei rari acuti della serata di Jarosz e la solita Potolicchio, 11 con un 3\4 da tre, tengono in linea di galleggiamento le campane prima che una nuova tripla di Ravelli mandi al riposo le contendenti sul 40-34.

Al rientro dall’intervallo lungo Ivana Jakubcova rimane vittima di una rovinosa caduta. Il pivot slovacco cerca stoicamente di rientrare sul parquet ma è costretta, in avvio di quarto periodo, ad alzare bandiera bianca. In forte dubbio la sua presenza per la delicata trasferta di domenica 16 in quel di Sesto San Giovanni in casa della Geas. Uno “scippo” della Scarpato vale il 40-39, prima che un break targato Jeffery induca Orlando a chiamare un time-out. L’inerzia del match sembra pendere dalla parte di Lucca quando la tripla (le ragazze di Iurlaro chiuderanno con un lusinghiero 55% in questo fondamentale) mandato a bersaglio da Madera vale il provvisorio 53-43, per il massimo vantaggio di marca locale.

Un black-out di Lucca nella prima metà dell’ultima frazione permette ad un’orgogliosa Battipaglia di tornare sotto sino al -1 (54-53) con il canestro di Ciabattoni. Una percussione di Chucky Jeffery suona la carica alle proprie compagne che piazzano l’allungo decisivo per effetto di una successiva tripla della numero zero, emulata da Ravelli dopo che Zempare si era fatta vedere nel pitturato con alcune rimbalzi offensivi importanti. Undicesima vittoria stagionale per Gesam, sempre quinta della classe, mentre il team salernitano rimane sì fanalino di coda ma ha dato l’impressione di lottare sino all’ultima stilla di energia per agganciare un posto nei play-out.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________

A1 Femminile. A Lucca, sconfitta che lascia tanti rimpianti per la O.ME.P.S. Givova Battipaglia

Al PalaTagliate, nell’incontro valevole per la diciottesima giornata (quinta di ritorno) del campionato di Serie A1 Femminile, altro match all’insegna dei rimpianti per la O.ME.P.S. Givova Battipaglia che, in partita per 40 minuti e capace di risalire dal -8 al +1 nei primi 5 minuti dell’ultimo quarto, sul più bello, ha un improvviso e prolungato black-out che consegna alle padrone di casa di Lucca due punti che sarebbero stati vitali in chiave salvezza. Risultato finale: 68-58.

La cronaca.

L’inizio del match premia Battipaglia che, più concreta delle padrone di casa, prova immediatamente a scappare via (3-6). Ma Lucca reagisce prontamente e, in breve, prima aggancia le ospiti sul 7 pari, poi, trascinata da Jakubcova e Jeffery, vola sul +4 (13-9). Ma la O.ME.P.S. Givova c’è e, guidata da Ciabattoni (10 punti per lei nel primo periodo) ed anche grazie all’intraprendenza di Potolicchio, si produce nella controreazione che le consente di chiudere la prima frazione al comando. Al 10′, Battipaglia è avanti di 1 (16-17).

Nel secondo quarto, è Lucca a cominciare meglio. Le percentuali elevate da tre fanno sì che le ragazze di coach Iurlaro, al 14′, possano vantare un importante +7 di vantaggio (27-20). Battipaglia, però, è brava a reagire e, ancora grazie a Potolicchio (che, all’esordio assoluto in A1, gioca con la personalità e il coraggio della veterana – due triple ravvicinate per lei in questa fase) e ad un super canestro di Jarosz (con anche fallo subìto e gioco da tre punti concretizzato) torna immediatamente in scia (27-25 al 15′). La seconda metà della frazione ricalca quanto visto finora: il match è, sostanzialmente, equilibrato e, a fare la differenza in favore delle padrone di casa, sono le percentuali monstre di Lucca da tre (quasi il 70% nel primo tempo, dato favorito da un’attenzione difensiva tutt’altro che ottimale, da parte della O.ME.P.S. Givova, in fase di contrasto delle conclusioni dalla distanza). All’intervallo lungo, Lucca è avanti di 6 (40-34).

Nel terzo quarto, parte forte Battipaglia che, con un rapido 0-5 di parziale, torna a -1 (40-39). Le bianco-arancio, insomma, dimostrano di starci benissimo nella partita. Purtroppo, però, nella fase centrale della frazione, la O.ME.P.S. Givova commette alcuni errori difensivi che non solo non le consentono di tornare a comandare nel punteggio, ma, anzi, permettono alla Gesam Gas&Luce Lucca di allungare nuovamente (53-43 al 27′). Negli ultimi minuti del periodo, anche grazie al dinamismo di un’ottima Scarpato, Battipaglia recupera 2 piccole, ma preziose lunghezze. Al 30′, le padrone di casa sono avanti di 8 (54-46).

Ad inizio ultimo quarto, una splendida Potolicchio (di gran lunga la migliore tra le ospiti, eccellente il suo esordio in massima serie) firma 5 punti rapidi che riportano la O.ME.P.S. Givova sul -3 (54-51). E Battipaglia non si ferma: il suo parziale diventa 0-9 e il sorpasso è servito (54-55 al 34′). Purtroppo, però, ancora una volta (l’ennesima in questa stagione a dir poco tribolata) Battipaglia si incarta sul più bello e, nel momento di firmare l’allungo decisivo, si smarrisce perdendo, di colpo, non solo brillantezza in attacco, ma, soprattutto, concentrazione in fase difensiva (tanti, troppi e gravissimi errori e disattenzioni nei minuti decisivi). Lucca, allora, nonostante appaia molto stanca, ne approfitta prontamente, sorpassa le ospiti e si invola verso la vittoria. Per Battipaglia, invece, la magra consolazione delle splendide prestazioni di Potolicchio e Scarpato. Resta, però, la sconfitta che lascia enormi rimpianti e che rende la situazione in classifica ancor più drammatica. Al PalaTagliate finisce 68-58.

Prima dei tabellini, la PB63 ci tiene ad inviare i più calorosi auguri di pronta guarigione ad Ivana Jakubcova, pivot slovacco in forza a Lucca, uscita anzitempo dal campo a causa di un infortunio che, si spera, possa rivelarsi il meno grave possibile.

GESAM GAS&LUCE LUCCA

Jeffery 25, Jakubcova 6, Bonasia 2, Ravelli 11, Zempare 4, Azzi N.E., Cibeca N.E., Vitari N.E., Farnesi N.E., Madera 6, Smorto 14, Gregori. Coach: Iurlaro.

O.ME.P.S. GIVOVA BATTIPAGLIA

Cremona 4, Nori 10, Ciabattoni 13, Mazza 3, Jarosz 9, Montiani N.E., Scarpato 8, Opacic N.E., Di Martino N.E., Mattera, Potolicchio 11. Coach: Orlando.

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Rassegna Stampa del giornale: “La Nazione“

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Rassegna Stampa del giornale: “Il Tirreno“

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Nelle apposite pagine del nostro sito potrete trovare foto del match, classificarisultati della 18°a giornata e calendario, tabellini