Serie A1

Esordio amaro per le biancorosse, all’overtime passa Broni

Partita vietata ai deboli di cuore quella del PalaTagliate, le biancorosse comandano per quasi tutta la gara, senza mai dare il colpo decisivo alle ospiti che complice un arbitraggio non certo casalingo (23 a 12 il computo complessivo dei falli) completano la rimonta alla sirena dei regolamentari e vincono all’overtime 70-74.
La cronaca
Primo quarto intenso come si attendeva alla vigilia, esce meglio dai blocchi Broni che sfrutta due triple consecutive di Spreafico e Wojta per portarsi sul 4-10 ma la reazione lucchese non si fa attendere e trascinate da Vaughn (8 punti) Lucca riesce a chiudere il quarto avanti 16-15.
Il secondo quarto si apre con un parziale lucchese di 6-0 (22-15) che costringe coach Fontana a fermare il gioco a 7.26 dall’intervallo lungo.
L’effetto del time-out si fa sentire e Broni risponde con un parziale di 7-2.
La gara è bella ed intensa con Lucca che prova a crearsi un vantaggio e le ospiti che rispondono con le giocate di Spreafico. Le squadre guadagnano gli spogliatoi in perfetta parità sul 35 pari.
Al rientro in campo le padrone di casa provano più volte l’allungo senza mai superare il +7, nel frattempo Graves si deve sedere con 4 falli a carico e Broni riesce a chiudere il quarto sotto solo di 4 lunghezze (59-55).
Dopo tre quarti di attacchi migliori delle difese, gli ultimi dieci minuti sono invece appannaggio delle difese, a 2.35 dal termine è 63-61 Lucca.
L’equilibrio sembra rompersi dopo un fallo antisportivo a 1.50 dal termine sanzionato a Premasunac su Orazzo, la guardia lucchese fa due su due ai liberi ma le biancorosse vanificano tutto con una palla persa. Nell’ultimo minuto succede di tutto compreso il quinto fallo di Graves ed un tecnico alla stessa giocatrice. A 20 secondi dal termine è 65 pari. Broni sbaglia con Wojta, Lucca con Gatti è overtime.
La Elcos allunga nel supplementare trovando il +4 a 2.40 dal termine, Orazzo ricuce fino al 70-71 ma il risultato premia Broni, 70-74 il finale.
Il commento
Solleticato dai giornalisti Serventi parla dall’arbitraggio “Penso quello che pensano tutti non sono contento dell’arbitraggio ma anche noi abbiamo messo del nostro per non vincere. Questa era una partita che dovevamo vincere nonostante l’arbitraggio. Siamo migliorati rispetto a San Martino ma dobbiamo ancora fare meglio. Siamo un gruppo nuovo, le ragazze ci tenevano a vincere, adesso dobbiamo resettare e andare a vincere a Vigarano. Ho visto segnali positivi ma la strada è lunga, dobbiamo lavorare tanto e bene, di certo non ci manca la disponibilità al sacrificio”.
Sulla zona di Broni Serventi è chiaro “Abbiamo mancato tanti tiri aperti piedi a terra, certo abbiamo servito poco le nostre giocatrici in post, ma i tiri che abbiamo preso sono stati comunque buoni tiri.”

Gesam Gas & Luce – Elcos Broni 70-74 dts (16-15 ; 19-20 ; 24-20 ; 6-10 ; 5-9)
Gesam Gas & Luce Le Mura Lucca: Vaughn 22, Orazzo 9, Gatti 11, Reggiani 6, Ngo Ndjock 2, Graves 4, Carrara ne, Ravelli 5, Cibeca ne, Treffers 11. All. Serventi
Elcos Broni: Miccoli ne, Spreafico 12, Moroni 7, Pavia ne, Bonasia 3, Wojta 11, Milic 24, Strozzi ne, Castello, Premasunac 17, Gatti. All. Fontana

Arbitri: Pecorella, Mottola, Vanzini

Note
Fallo antisportivo: 38.09 Premasunac
5 falli 38.50 Graves
38.50 Fallo tecnico a Graves