Serie A1

Gatti “Grazie per l’accoglienza, darò tutto sul parquet per ricambiare”

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione di Giulia Gatti, una sorta di question time al quale la playmaker bergamasca si è sottoposta ben volentieri.
Ospitati nei locali di Sadas Group, sponsor del Basket Le Mura, Luca Busico, dirigente responsabile biancorosso e Giulia Gatti hanno risposto alle domande di giornalisti e tifosi.
Il primo pensiero di Gatti è al suo recente passato “Sono stata 4 anni a Schio, anni pieni di successi, solo nell’ultimo ho avuto qualche difficoltà, ma per come sono fatta io preferisco parlare di presente e futuro. Per chi non mi conoscesse – continua Gatti – sono un playmaker puro, che ama giocare per la squadra, non sono una giocatrice che guarda le statistiche individuali, penso sia più importante la prestazione del gruppo”.
Sulla scelta di venire a Lucca nessun dubbio “La presenza di coach Serventi è stata una chiave importante, con lui ho esordito in serie A1 a 18 anni quando ero a Montichiari, ma in generale è stata una scelta semplice. Sono tante stagioni che incrocio Lucca e so che tipo di realtà sia, una delle società più importanti del campionato. Arrivare sapendo di avere tante responsabilità sulle spalle per me si tratta di uno stimolo e non una pressione”.
Sulla squadra “Credo sia la prima volta in carriera che arrivo in una società dove conosco pochissime giocatrici, a dire il vero ho giocato solo con Monique (Ngo Ndjock ndr), le altre le conosco solo da avversarie. Questo penso possa essere uno stimolo ulteriore a fare bene e cercare da subito di creare un bel gruppo”.
Infine sui tifosi “Devono sapere che sono molto motivata e che, sono convinta, lo saranno anche le mie compagne. Ai nostri tifosi posso solo chiedere di starci vicini anche quando arriveranno le sconfitte, la loro presenza sugli spalti è una carica ulteriore a dare tutto sul parquet”.
“Giulia è una delle migliori playmaker del campionato – ha aggiunto Luca Busico – è una giocatrice di personalità che sa come aiutare le compagne ad esprimersi al meglio. Crediamo molto in lei e sono sicuro che saprà farsi apprezzare per il suo gioco e la sua grinta.”
Per Sadas ha parlato Diego Bonvicini “Siamo davvero felici di dare una mano al basket Le Mura che rappresenta un’eccellenza per lo sport lucchese. Sono anni che seguiamo anche al palazzetto la squadra e crediamo che sponsorizzare Le Mura significhi stare al fianco di una società che esprime grandi valori, basti pensare al progetto Stop Bullying”.
In chiusura l’intervento di Massimo Branchetti, responsabile marketing del Basket Le Mura “Ringraziamo di cuore Sadas Group che ci sostiene da 4 anni. Non è per niente scontato che aziende di questa importanza e in questo settore investano nella nostra realtà. L’aspetto che più mi fa piacere sottolineare è facilmente riassumibile nella foto della nostra squadra appesa in bella mostra in sala riunioni dove si chiudono le trattative coi clienti importanti. È davvero un bel riconoscimento e la testimonianza della passione che Sadas investe nel nostro movimento”.
Al termine, proprio in sala riunioni, è stato offerto ai partecipanti un piccolo buffet, un momento di relax dove tifosi e sponsor hanno potuto scattare qualche foto con la nuova playmaker biancorossa.