Giovanile
Serie A1

Gesam Lucca chiamata all’esame Geas, in una sfida che profuma di futuro

È di nuovo tempo di vigilia per il Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca che domani sera, palla a due fissate alle 20:30 come le altre sei sfide che completano la sesta giornata, ospiterà al Palagliate l’Allianz Geas Sesto San Giovanni, finalista della passata edizione della Coppa Italia e appaiata in classifica alle biancorosse con sei punti. La squadra di Cecilia Zanotti arriva a Lucca sulle ali dell’entusiasmo del roboante 103-66 rifilato alla Virtus Bologna nell’ultima uscita di campionato. Statistiche alla mano, il confronto in terra lucchese si preannuncia equilibrato: il Basket Le Mura ha segnato 371 punti subendone 355 contro i rispettivi 372 e 350 messi a referto dalle lombarde.

La Geas, una dei club storici della pallacanestro italiana, ha mantenuto in parte l’intelaiatura della passata stagione, confermando le due americane Sophia Brunner e la guardia Brooque Willimas (16,2 punti di media), il capitano Giulia Arturi, vera e propria bandiera del team, Elisa Ercoli, l’ex della partita assieme ad Arianna Zampieri, e le giovani, protagoniste con diverse biancorosse dei trionfi europei ottenuti in estate dalle nazionali Under 18 e 20, Ilaria Panzera (playmaker classe 2002) e Costanza Verona, classe 1999, che stanno trovando molto spazio nelle rotazioni di coach Zanotti. L’utilizzo di questi interessanti prospetti, unito all’impiego in casa Gesam delle varie Madera, Orsili, Pastrello e Smorto, rappresenta un ulteriore accattivante motivo per assistere al match. I volti nuovi di Sesto sono, oltre alla sopracitata Arianna Zampieri (a Lucca dal 2008 al 2010), il centro slovacco e compagna di nazionale di Jakubcova Sabina Oroszova, tornata nel nostro campionato dopo l’esperienza a San Martino di Lupari, l’ala ex Reyer Venezia Sara Crudo e Allegra Botteghi, ultima stagione trascorsa nell’Iren Fixi Torino. Francesco Iurlaro, dal canto suo, potrà contare su tutte le componenti del proprio roster. Rispetto alla vittoriosa trasferta di Battipaglia, Lucca dovrà limitare alcuni aspetti come quello riguardante le palle perse.

L’assistant coach della Gesam Michele Staccini presenta così la partita: “La Geas è una squadra ben costruita, allenata egregiamente che fa della fisicità e dell’intensità le loro armi principali.” – dichiara Staccini- “Sono prime in campionato nella classifica delle palle recuperate e attuano una pallacanestro dai ritmi vertiginosi in attacco come testimoniano i 103 punti segnati contro la Virtus. Dovremo essere bravi a limitare le palle perse, avere una buona transizione difensive contro le loro esterne oltre che controllare i rimbalzi difensivi in modo tale da non permetterli secondo opportunità di tiro.”