Serie A1

Impresa Le Mura 55-51 a Venezia, è Finale

Le Mura soffre, va sotto anche di 10 punti, ma col cuore e la determinazione rimonta e si guadagna una finale di Coppa Italia inaspettata e meravigliosa.
Le ragazze di coach Serventi hanno imparato bene dalla sconfitta del PalaTagliate e giocano una gara di rara intensità, non bellissima da vedere ma sporca quanto basta per avere la meglio sulla talentuosa Venezia che ancora una volta si deve fermare in semifinale.
La cronaca
Sul neutro di Alessandria va in scena la prima semifinale di Coppa Italia Gesam Gas & Luce Umana Reyer. La buona notizia in casa Lucca è la presenza di Drammeh che parte regolarmente in quintetto, Venezia si presenta con lo stesso starting five di 6 giorni prima al PalaTagliate.
Parte meglio l’Umana Reyer che piazza in apertura un parziale frutto di un 4-9 tutto marcato Ruzickova-Williams-Walker che diventerà presto 6-16.
Lucca attacca con troppa confusione e la difesa di Venezia ha gioco facile ad arginare le biancorosse, solo allo scadere arriva la tripla di Udodenko che fissa il punteggio di fine primo quarto sul 16-9 Umana.
Il secondo quarto è un’altra musica, trascinate da Roberts (11 punti nel solo primo tempo) le biancorosse entrano in ritmo trovando anche il vantaggio sul 18-16 con 6.30 da giocare.
Si gioca punto a punto e solo due liberi di Williams allo scadere di tempo danno a Venezia il vantaggio minimo (27-28) all’intervallo lungo.
Alla ripresa gli attacchi sono subito sugli scudi a Walker-Ruzickova rispondono Drammeh e Roberts. A 7.17 dal termine Lucca ritrova la testa con Drammeh che vola in contropiede per il 33-32. Anche Striulli si mette in partita con un facile lay up (35-32) ma Williams risponde da 2 punti.
A 2.01 dal termine del quarto Drammeh realizza col fallo per il massimo vantaggio Lucca (39-35).
La partita è intensa e saranno gli ultimi 10 minuti a decretare la vincente, Lucca li guadagna con due punti di vantaggio (41-39).
Le biancorosse fanno fatica a rimbalzo ma in difesa non cedono di un centimetro, altrettanto fa Venezia, dopo 3 minuti la retina non si muove.
A rompere gli indugi ci pensa ancora Roberts che realizza col fallo (44-39) e sul possesso successivo Drammeh spara la tripla del massimo vantaggio Lucca (47-39) a 6.50 dal termine.
La risposta di Liberalotto è affidata in attacco a Williams che tira fuori dal cilindro una tripla di solo talento e la penetrazione del -3 (47-44), in difesa la ricetta è la zona che porta a tre recuperi ed obbliga Serventi al time-out.
Alla ripresa Striulli trova Drammeh alla quale risponde Williams ma Roberts è in serata di grazia e col 20esimo punto della sua partita restituisce 5 punti di vantaggio a 3 minuti dal termine.
Drammeh fallisce due tiri da 3 punti che avrebbero potuto dare l’allungo decisivo, Venezia risponde con Ruzickova e poi coi liberi di Walker per il -1 a 1.24 dalla sirena.
Battisodo con l’arresto e tiro ridà 3 punti di vantaggio a 1 dal termine, Drammeh fallisce un lay up abbastanza comodo e poi commette fallo su Ruzickova che va in lunetta a 30 secondi dalla sirena con Lucca in bonus. L’ex pivot biancorosso ne realizza solo uno per il -2 (53-51).
Venezia sceglie il fallo sistematico ma Battisodo non trema dalla lunetta dando 2 possessi di vantaggio a 25 secondi dalla fine (55-51).
L’inerzia è lucchese e Venezia non riesce a trovare la via del canestro a poco contano i due errori di Nicolodi dalla lunetta a 9 secondi dal termine, in finale va Lucca che sovverte un pronostico che sembrava a senso unico, anche dopo il -16 di soli 6 giorni prima. È festa biancorossa 55-51 il punteggio a tabellone.
Il commento
Raggiante coach Serventi al termine del match “Abbiamo eseguito alla perfezione quanto avevamo preparato in settimana. Le ragazze sono state bravissime a non demoralizzarsi quando ad inizio partita sbagliavamo anche buoni tiri, con la difesa abbiamo sopperito alle cattive scelte in attacco che una squadra forte come Venezia ti obbliga anche a fare e ci siamo riusciti per 40 minuti. Sono molto contento di come abbiamo interpretato il terzo quarto era lì che domenica scorsa ci eravamo disuniti ed è lì che stasera abbiamo dimostrato che avremmo potuto vincerla”.
La squadra è saltata tutta in piedi sulla panchina alla sirena “C’è stato grande entusiasmo – continua coach Serventi – le ragazze avevano bisogno di vincere una partita così, sono elettrizzate all’idea di giocarsi la finale domani e ovviamente soddisfatte della loro prova”.
L’ultima analisi va alla gara di domani “Come si prepara la finale? Semplice stasera non dormiremo (ride ndr) per guardarci un po’ di video e domani mattina con la squadra prepareremo il piano gara”.
La finale si disputerà domani sera, domenica 25 febbraio, palla a 2 alle ore 20.00 diretta su Sportitalia.

Gesam Gas & Luce Lucca – Umana Reyer Venezia 55-51 ( 9-16 ; 18-12 ; 14-11 ; 14-12)
Gesam Gas & Luce Lucca: Melchiori, Battisodo 8, Striulli 2, Tognalini, Roberts 20, Crippa 1, Brunetti ne, Udodenko 6, Drammeh 12, Nicolodi 6. All. Serventi
Umana Reyer Venezia Micovic 2, Bestagno 3, Carangelo 6, Kacerik 2, Williams 19, De Pretto, Sandri ne, Ruzickova 11, Dotto 2, Walker 6. All. Liberalotto