Serie A1

La Nazione “Le Mura, Graves pronta alla sfida”

Per chi non avesse avuto modo di leggere l’intervista di Antonio Piscitelli sull’edizione de La Nazione del 7 agosto, la riportiamo qua di seguito:

A due settimane dall’inizio del raduno de Le Mura Lucca, cominciamo ad approfondire la nostra conoscenza con una delle nuove straniere che difenderanno i colori biancorossi nella prossima stagione, abbiamo scelto Bashaara Graves, il centro di 188 centimetri dal quale dipenderà in buona parte la stagione positiva delle ragazze di coach Serventi. Ci risponde, gentilmente, da casa sua in Tennessee, in attesa di arrivare al di qua dell’oceano ed iniziare questa nuova avventura, iniziamo a conoscerla meglio.
Sei stata in vacanza?
Dove?
“Quest’anno ho fatto una sola vacanza ed ho visitato Los Angeles”
Raccontaci le tue passate esperienze: WNBA, Corea del Sud ed Israele.
“Nella Wnba ho giocato sia con le Minnesota Lynx che con le Chicago Sky, poi mi sono trasferita in Corea del Sud. Con le Cheongju Kb Star ho vissuto un’esperienza brevissima, ma è stata un’esperienza in cui ho appreso molte cose e la ritengo importante. Israele, poi, è un paese meraviglioso e là ho giocato con due franchigie: Ramat Chen e Ashodod”
Arrivi per la prima volta in Europa ed in Italia in particolare: cosa ti aspetti di trovare?
“Ho sentito un sacco di grandi cose sull’Italia e mentre sarò lì, nel mio tempo libero, voglio vedere moltissime attrazioni storiche”
Conosci il basket femminile italiano? Cosa pensi del nostro campionato?
“Non so molto delle squadre del vostro campionato, ho solo visto alcune gare su Internet, però alcune ex compagne che giocavano con me al college hanno giocato nel vostro campionato”.
Qual è il tuo punto di forza sul parquet?
“Direi che i miei migliori punti di forza sono due: rimbalzo e difesa. Poi mi dicono che sono particolarmente brava nel portare l’avversaria diretta che marco lontana dal canestro”.
Come ti piace trascorrere il tempo libero? Quali sono i tuoi hobbies?
“Principalmente mi piace leggere libri e fare visite turistiche, però ho scoperto che quando sono all’estero, anche Netflix diventa un mio hobby”.
Ultima domanda: cosa ritieni di poter dare alla squadra nel prossimo campionato?
“Io porto coerenza e faccio tutto quello che è necessario per vincere: punti, rimbalzi, energia ed altro ancora”.