Serie A1

La supercoppa resta a Schio

Se ancora ce ne fosse bisogno la Supercoppa Italiana si conferma IL trofeo del Famila Wuber Schio.
Con la vittoria per 75-48 delle orange sono 10 i trofei in bacheca di cui 8 consecutivi.
Eppure l’inizio aveva fatto ben sperare le biancorosse che col duo Gatti-Treffers provano a scappare sul (4-9) ma la reazione di Schio non si fa attendere e guidata da Dotto prima rientra al –1 e poi grazie alla pressione difensiva si porta in vantaggio fino al 12-9 a 4.18 dal termine del primo quarto.
Serventi chiama time-out e mette in campo Reggiani e Ngo Ndjock, ed è proprio la numero 10 biancorossa a rompere il parziale orange. Il finale è, però, della baby Fassina che piazza un break di 4 punti per il 19-13 Schio.
Il secondo quarto inizia nel peggiore dei modi per Lucca col terzo fallo personale sanzionato a Treffers. Gatti è ancora protagonista col canestro del -4 alla quale risponde Dotto. A 7.30 dal termine del primo tempo arriva anche il canestro dell’ex bandiera biancorossa Crippa per il 23-15 Schio. Sempre Crippa guida l’allungo Schio prima con la tripla dall’angolo e poi con l’assist per Lisec (30-17 a 4.53 dalla sirena di metà partita).
Lucca fatica anche a rimbalzo e Gemelos ringrazia per il +15, quando arriva il canestro di Battisodo il tabellone è inclemente (34-17).
A rompere quota 17 è una tripla di Ravelli cui segue il canestro di Gatti (9 punti personali) che fissa il punteggio di metà partita sul 34-22 e restituisce un pizzico di fiducia nel pubblico giunto da Lucca in buon numero.
Al ritorno dagli spogliatoi Schio trova subito due canestri per il nuovo +16, Lucca è in confusione e a 7 dal termine arriva un super canestro con fallo di Gemelos su assist di Dotto che spedisce le biancorosse al -19 (43-24).
I primi punti americani della stagione arrivano a 6.19 da fine terzo quarto con una bella azione personale di Graves. Ancora Gatti da 3 punti prova a ricucire ma prima Gemelos e poi una banale palla persa con annessa tripla di Gemelos rispediscono Lucca al – 19.
Col punteggio non più in discussione si gioca a strappi con le campionesse di Italia che trovano sempre la strada giusta per il canestro. Si va all’ultimo periodo sul 59-36 Schio.
L’ultimo quarto si trasforma ben presto in una passerella per le padrone di casa la Supercoppa resta a Schio come del resto negli ultimi 8 anni. Da segnalare lin casa lucchese l’esordio ad un minuto dal termine della giovane Cibeca. Il punteggio finale è 75-48 Schio.
A fine gara il commento di coach Staccini “Prima di tutto faccio i complimenti a Schio, hanno vinto con merito non permettendoci mai di rientrare dopo il break realizzato nel secondo quarto. Noi, ovviamente non siamo soddisfatti della nostra prestazione, certamente potevamo fare meglio. Purtroppo e questo lo sapevamo arrivavamo a questa gara con solo due amichevoli effettuate e questo è stato un limite per quanto riguarda l’amalgama del gruppo. Adesso dobbiamo tornare a lavorare sodo in palestra già da martedì per preparare al meglio l’opening day contro Empoli”.

Famila Wuber Schio – Gesam Gas & Luce (19-13; 15-9; 25-14; 16-12 )
Famila Wuber Schio: Filippi 4, Fassina 6, Masciadri, Lisec 10, Crippa 5, Battisodo 7, Andrè 10, Dotto 12, Gemelos 18, Micovic 3. All. Pierre Vincent
Gesam Gas & Luce Le Mura Lucca: Vaughn, Orazzo, Gatti 17, Reggiani 2, Ngo Ndjock 8, Graves 2, Ravelli 6, Cibeca, Salvestrini ne, Treffers 13. All. Lorenzo Serventi
Arbitri: Gagno, Sartori, Vanzini

Note: 36.54 Gatti 5 falli