Serie A1

Lucca alla prova del PalaRomare

Domenica 25 novembre, palla a 2 alle ore 18.00 la Gesam Gas & Luce farà visita alle campionesse di Italia del Famila Schio.
Entrambe le formazioni giungono all’impegno dopo aver vinto prima della sosta, Lucca contro il Geas Sesto San Giovanni, le padrone di casa in trasferta sul parquet di Napoli.
Sarà un match complicato per le ragazze di coach Serventi ma assolutamente interessante per quanto concerne quel percorso di crescita che la squadra toscana sta cercando di maturare da inizio anno.
Le due formazioni si sono già incrociate in Supercoppa Italiana con le orange che si sono imposte nettamente al PalaRomare.
In quell’occasione Schio aspettava ancora l’arrivo sia di Jantel Lavender che di Sandrine Gruda, centro della nazionale francese, Lucca muoveva i primi passi della nuova stagione con un gruppo totalmente rinnovato ed un precampionato azzoppato da troppe amichevoli soppresse non per responsabilità proprie.
Va da sé che la gara di domenica prossima sarà un capitolo tutto nuovo nella sfida che più volte ha visto queste due formazioni contendersi il tricolore ma che quest’anno vede l’apertura di un nuovo progetto in casa lucchese.
A partire nettamente favorite saranno le venete ma Lucca vorrà verificare in casa del Famila i progressi visti contro il Geas. A presentare la partita il vice coach Michele Staccini:”Per noi sarà la prima gara di un ciclo di tre partite molto impegnative, dopo Schio avremo Venezia in casa e Napoli fuori, vogliamo confermare i miglioramenti delle ultime prestazioni. Sicuramente vogliamo fare un’altra gara rispetto alla Supercoppa dove non siamo riusciti a competere. Il primo obiettivo è proprio quello, riuscire a stare in campo con loro e fare una buona partita. Rispetto alla gara di Supercoppa loro avranno a disposizione Lavender e Gruda dovremo essere bravi a contenerle, speriamo di riuscire a farlo nonostante in settimana proprio nel reparto lunghe abbiamo avuto qualche acciacco di troppo.”
Coach Staccini fa il punto anche sulle difficoltà di affrontare la partita dopo la sosta:”Non è mai semplice tornare in campo dopo una sosta di 10 giorni, dovremo essere bravi a tenere la concentrazione e avere un buon approccio alla partita.”